Home page | Archivio Notizie | Pagina corrente: Fattura elettronica,...
Notizie

Fattura elettronica, Confartigianato attiva una task force per aiutare le imprese

6 marzo 2018 | Categoria: Assimprese news
Fattura elettronica, Confartigianato attiva una task force per aiutare le imprese
La carta dovrà sparire anche nei rapporti commerciali tra privati. A partire da gennaio 2019, infatti, le fatture da emettere e da ricevere dovranno viaggiare soltanto on line. Ma già da luglio di quest'anno scatterà l'obbligo della fattura digitale per le cessioni di benzina e gasolio per motori e per le prestazioni dei subappaltatori nell'ambito dei lavori pubblici.

Confartigianato ha calcolato che questa rivoluzione riguarderà circa 1 milione di imprese a luglio e 3 milioni 400mila aziende nel prossimo anno. Per questo motivo è stato chiesto al Governo un avvio graduale dell'obbligo di fatturazione elettronica, scaglionando l'entrata in vigore a seconda della dimensione aziendale. Questo per evitare ai piccoli imprenditori l'ennesimo costoso adempimento a fronte di un insufficiente alleggerimento dei già numerosi obblighi burocratici in materia fiscale.

La Confederazione continua il pressing per cambiare i tempi di applicazione dell'obbligo di fatturazione elettronica ed eliminare una serie di inutili adempimenti fiscali. Ma, nel frattempo, si è mossa per assistere le imprese e facilitare la loro migrazione verso le fatture digitali. Con questo obiettivo ha costituito una task force che coinvolge funzionari, segretari e direttori di numerose Associazioni territoriali e Federazioni regionali e che sarà operativa con tre gruppi di lavoro specializzati su diversi fronti. Quello normativo per chiedere modifiche ai decisori politici e all'Agenzia delle Entrate, quello riguardante le attività gestionali di tipo informatico e infine il gruppo dedicato alla organizzazione del lavoro.

Il 7 marzo, la task force debutterà a Roma, con un incontro presso la sede Confederale al quale interverranno anche rappresentanti dell'amministrazione finanziaria ed esperti del mondo accademico.

(fonte Confartigianato.it)