Automobile meccanici officine revisioni autoTra le varie disposizioni contenute nel Decreto Cura Italia, si trovano quelle “in materia di trasporto stradale e trasporto di pubblico di persone”, con un particolare riferimento alle revisioni auto. Si legge infatti che “in considerazione dello stato di emergenza nazionale è autorizzata fino al 31 ottobre la circolazione dei veicoli da sottoporre entro il 31 luglio 2020 alle attività di visita e prova ovvero alle attività di revisione”

Slitta al 31 ottobre la scadenza per le revisioni auto

Con questa disposizione, che interessa i centri di controllo per il richiamo all’articolo 80 del Codice della Strada, viene previsto uno slittamento dei termini. Le revisioni in scadenza nel periodo che va dal 18 marzo fino al 31 luglio 2020 possono essere effettuate entro il 31 ottobre 2020. La norma non dispone la sospensione dell’attività dei centri di controllo, ma certamente la conseguenza sarà quella di una notevole riduzione o addirittura del blocco totale dell’attività stessa.

Resta inteso che, in caso di svolgimento di attività, occorre comunque attenersi alle prescrizioni di sicurezza previste dal Dpcm 11 marzo 2020.

Confartigianato Bologna Metropolitana è sempre a disposizione, nei suoi numerosi uffici presenti sul territorio metropolitano, per dare il suo sostegno alle imprese in questa complessa fase dell’emergenza.