Dall’Anci un appello a scaricare l’app Immuni

9 Ott 2020 | News

Un appello a promuovere l’App Immuni arriva dall’Anci (Associazione nazionale Comuni italiani) che ha aderito alla campagna di comunicazione promossa dalla Presidenza del Consiglio dei ministri per per aiutare a combattere l’epidemia da Covid-19.

Cos’è Immuni

Immuni è un’app creata per combattere le epidemie, a partire da quella del Covid-19. Tra le migliori al mondo dal punto di vista tecnologico (5 stelle su 5) secondo il Mit Review.
Grazie alla funzionalità di contact tracing digitale, quando un utente scopre di essere positivo al virus, Immuni gli consente di allertare in modo anonimo le persone con cui è stato a stretto contatto, e che potrebbe quindi aver contagiato, se anche loro hanno installato la app. Venendo informate tempestivamente (potenzialmente ancor prima di sviluppare i sintomi del Covid-19), queste persone possono contattare il loro medico di medicina generale per approfondire la loro situazione clinica ma soprattutto possono inoltre evitare di contagiare altri, contribuendo a ridurre la diffusione del coronavirus.

L’app Immuni è nata dalla collaborazione tra Presidenza del Consiglio dei Ministri, ministro della Salute, ministro per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione, Regioni, Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19.

Per promuovere “Immuni” l’Anci ha realizzato una locandina utilizzando la linea grafica istituzionale della campagna “Immuni”. Inoltre, l’associazione inviata Comuni e associazioni di categoria a collaborare nella promozione di ‘Immuni’ presso i cittadini e le aziende che operano sui territori di competenza.

Ad oggi sono circa 7,4 milioni le persone che hanno scaricato l’app, Più persone aderiscono più potremo viaggiare per lavoro o per turismo con maggiore tranquillità.