Digital Export 2020. Unioncamere Emilia-Romagna e la Regione Emilia-Romagna hanno annunciato la conferma, anche per il 2020, delle azioni di sostegno ai progetti di internazionalizzazione delle imprese del territorio con l’obiettivo di rafforzarne le capacità organizzative e manageriali sui mercati esteri. Incluse in queste azioni anche le attività di promozione.

 

Come funziona il bando Digital Export 2020

Prende così il via il Bando “Digital Export – Anno 2020”, clicca qui per visitare la pagina dell’iniziativa, che prevede la concessione di contributi alle imprese emiliano-romagnole.

Il bando è aperto a partire dalle ore 8 del 22 giugno e resterà disponibile per la presentazione delle domande fino alle ore 16 del 13 luglio. L’iniziativa finanzia, tramite l’utilizzo di contributi a fondo perduto, progetti di promozione su uno o più mercati esteri, da identificare chiaramente nella domanda di contributo, attraverso servizi di consulenza esterna, supportando in maniera prioritaria le imprese che già esportano abitualmente o occasionalmente.

 

Quali attività sono coperte nel bando Digital Export 2020

Le attività eleggibili, ossia ammissibili per l’ottenimento del contributo sono:

  • formazione
  • valutazione
  • temporary export manager (TEM) e digital export manager (DEM)
  • marchio
  • certificazioni
  • incontri B2B
  • fiere e convegni
  • marketing digitale
  • business online
  • sito web aziendale
  • materiale promozionale

 

Quando si devono svolgere le attività a bando

L’arco temporale per la realizzazione delle iniziative va dall’1 gennaio al 31 dicembre 2020. Il finanziamento sarà concesso, a saldo, a fondo perduto nella misura 50% delle spese ammissibili.