Con la conversione in legge del Decreto Crescita, è stata resa ufficiale la proroga al 30 settembre 2019 dei versamenti dei diritti camerali in scadenza dal 30 giugno al 30 settembre.

In particolare Unioncamere sottolinea che tale proroga è valida per i soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA) e che dichiarano ricavi o compensi di ammontare non superiore al limite stabilito, per ciascun indice, dal relativo decreto di approvazione del Ministro dell’Economia e delle FinanzeLa proroga si applica anche ai soggetti che partecipano a società, associazioni e imprese aventi i medesimi requisiti.

(Fonte Unioncamere)

Share This