Regione emilia romagna coronavirus ordinanzaLa Regione Emilia-Romagna in collaborazione con Art-Er promuove la ripartenza delle imprese operanti sul territorio regionale facilitando l’individuazione di possibili fornitori di dispositivi per la sicurezza dei lavoratori e utili al contenimento del contagio da Covid-19. Ogni impresa con sede legale e/o operativa in Emilia-Romagna, che produce e commercializza dispositivi medici (DM) o dispositivi di protezione individuale (DPI) o presidi medico chirurgici (PMC) come soluzioni antisettiche e disinfettanti, interessata a essere presente sul sito di Art-Er, nella sezione sicurezza e soluzioni innovative può compilare il MODULO. La mancata compilazione del modulo non consentirà l’inserimento nella sezione del sito sopra indicata.

Saranno rese pubbliche esclusivamente le imprese che dichiarano sotto loro responsabilità di commercializzare PMC autorizzati al commercio, DM o DPI marcati CE o in deroga al marchio CE, ma conformi alle norme vigenti e con autorizzazione al commercio come previsto da art. 15 del DL n.18 del 17 marzo 2020. 

Per qualsiasi informazione non esitare a contattare l’ufficio di Confartigianato Bologna Metropolitana più vicino a te

Quali sono i dispositivi di sicurezza accettati per il portale

Si ritengono dispositivi per la sicurezza del lavoratore esclusivamente i DM, DPI e PMC autorizzati al commercio secondo le vigenti norme tra questi indicati: mascherine chirurgiche tipo I, II o IIR, maschere facciali FFP2 o FFP3 con o senza valvola, guanti in lattice, vinile, nitrile, dispositivi per protezione oculare, tute di protezione, calzari/copriscarpe, cuffie/copricapo, camici impermeabili, scanner termici senza contatto, soluzioni/gel disinfettanti.

(Fonte Unioncamere)