Il Garante per la privacy ha reso disponibile il nuovo modulo per la comunicazione dei data breach ovvero degli incidenti informatici che causano la perdita, la corruzione o la mancata integrità dei dati. 
 
Il Modello notifica Data Breach è stato allegato al provvedimento del Garante 157 del 30 luglio 2019 e sostituisce il vecchio modulo, fornito dal servizio di privacy.
 
Come si legge nella circolare “I titolari di trattamento di dati personali sono tenuti a notificare al Garante le violazioni dei dati personali (data breach) che comportano accidentalmente o in modo illecito la distruzione, la perdita, la modificazione, la divulgazione non autorizzata o l’accesso ai dati personali trasmessi, conservati o comunque trattati, anche nell’ambito delle comunicazioni elettroniche, a meno che sia improbabile che la violazione presenti un rischio per i diritti e le libertà degli interessati”.
 
Per consentire l’attività di accertamento del Garante, occorre tenere un elenco aggiornato delle violazioni subite, con il dettaglio delle circostanze e delle conseguenze. L’inventario deve adottare misure che ne garantiscano integrità ed immodificabilità.
 
La comunicazione della violazione al Garante deve avvenire in tempi molto rapidi e nei casi più gravi di violazioni è previsto l’obbligo di informare ciascun contraente coinvolto. La comunicazione agli utenti non è dovuta se si dimostra di aver utilizzato misure di sicurezza e sistemi di cifratura e di anonimizzazione che rendano inintelligibili i dati.
 
Si ricorda che la mancata compilazione del modulo, e il suo relativo invio, è soggetta a sanzioni. 
 
Per qualsiasi dubbio o informazione non esitare a contattare il nostro ufficio legale al numero verde 800 533060
 

 

 

Share This