Home 9 News 9 Nell’epoca del Covid Bologna prima in Italia per qualità della vita

Nell’epoca del Covid Bologna prima in Italia per qualità della vita

18 Dic 2020 | News

Bologna e la sua provincia sono prime per qualità della vita in questo 2020. Lo decreta la tradizionale classifica stilata dal Sole24Ore in base ad una serie di indicatori tra tradizionali (quali lavoro, consumi, reddito, sport, rifiuti, ecc.) e nuovi dovuti all’emergenza Covid.

La classifica, quindi, risente pesantemente della pandemia, e Bologna con tutta la via Emilia (ad eccezione di Rimini) fa un notevole balzo in avanti, ben tredici posizioni, mentre le altre città del nord arretrano. A dimostrazione di una capacità di tenuta economica e sociale nonostante le tante difficoltà di questo 2020.

Tornando all’area metropolitana bolognese, dimostra di essere una realtà a misura d’uomo, con un benessere più distribuito, tante eccellenze alimentari, più ricchezza, opportunità di lavoro, occupazione, consumi, una maggiore offerta culturale, sportiva, ricreativa e formativa. Ed è tra le realtà che meglio ha reagito all’emergenza sanitaria non finendo mai in affanno.

Ciò che lascia a desiderare, invece, è la sicurezza e la gestione della giustizia. Infatti Troviamo Bologna in fondo per denunce di furti, estorsioni, frodi, violenze sessuali, poi ancora processi lenti e un utilizzo sopra la media di farmaci.

Una bella soddisfazione anche per il sindaco Virginio Merola che si appresta a lasciare, dopo due mandati, la guida della città.

La classifica per indicatori