Turismo, le “mille proroghe” della Regione Emilia-Romagna

6 Apr 2020 | Coronavirus, News

Turismo alberghi tour operatorLa Regione Emilia-Romagna ha emanato un provvedimento contenente proroghe per il settore del turismo, uno di quelli maggiormente colpiti dalle misure restrittive necessarie a combattere la diffusione del Coronavirus. Il “mille proroghe” sposta in avanti scadenze e adempimenti dovuti dalle imprese.

Per qualsiasi informazione non esitare a contattare il nostro ufficio più vicino a te


Le proroghe per il settore del turismo

  • Sono prorogati al 30 giugno 2020 i termini per la realizzazione o la rendicontazione dei progetti e dei programmi, per l’anno 2019, relativi
    • ai programmi di promo-commercializzazione e piani turistici di promozione locale delle destinazioni turistiche
    • ai contributi per la manutenzione del sistema informativo turistico regionale (Situr)
    • al progetto Motor Valley Fest e quello “Cinema e Turismo” gestiti da Apt
    • al progetto per lo sviluppo e l’implementazione del sistema informativo integrato per la promozione del turismo balneare
    • alle attività prorogabili relative ai contributi regionali per le rievocazioni storiche.
  • Slitta al 30 giugno 2020 anche il termine per la rendicontazione delle spese di gestione degli impianti e stazioni sciistiche del programma 2019 e il termine previsto per adeguare i contratti di gestione nelle residenze turistico alberghiere già frazionate.
  • Prorogato al 31 luglio 2020 il termine per la presentazione delle domande di contributo da parte degli azionisti emiliano-romagnoli danneggiati dalle crisi bancarie attraverso le associazioni di consumatori e utenti iscritte al registro regionale.
  • Spostate da giugno a settembre 2020 le verifiche, da parte dei Comuni, sul documento unico di regolarità contributiva (Durc) dei commercianti su aree pubbliche.
  • Sono infine sospesi fino al 15 aprile 2020, in relazione alla più generale disposizione di sospensione dei termini procedimentali disposte con il “Cura Italia”, e salvo ulteriori proroghe, i termini per la presentazione delle domande di assegnazione dei posteggi liberi nei mercati, nelle fiere e isolati.

(Fonte Unioncamere)