100/100 non si ferma, anche per il 2020 premiati i giovani diplomati

8 Ott 2020 | News

E’ cambiato il format, ma La Bcc ravennate, forlivese e imolese e Confartigianato hanno confermato anche per il 2020 l’iniziativa “100/100 – Diamo valore ai giovani” con la quale vengono premiati i ragazzi del circondario imolese che si sono diplomati nell’anno scolastico 2019-2020 col massimo dei voti presso gli istituti imolesi.
La novità dell’edizione 2020 è rappresentata dal fatto che i “supermaturi” potranno richiedere online dal sito www.labcc.it/valoreaigiovani i riconoscimenti che sono stati loro riservati, compilando un form attivo dal 5 ottobre al 20 novembre 2020.

Ai ragazzi andrà un buono del valore di 100 euro da utilizzare per l’apertura di un conto corrente o di una carta ricaricabile (il valore del buono raddoppia a 200 euro in caso di soci o figli di soci de La Bcc) offerto dal Credito Cooperativo ravennate forlivese e imolese ed un tutoraggio gratuito per l’avvio di un progetto d’impresa e un contributo in conto interessi per un finanziamento bancario, offerto da Confartigianato.

“Quest’anno non proporremo la classica premiazione presso la nostra sala Bcc Città e Cultura, che era diventata una piacevole occasione di incontro e confronto fra i giovani premiati ed i ragazzi delle quinte degli istituti imolesi. L’emergenza Covid -19 ci porta in via prudenziale a rinunciare a questa modalità, ma vogliamo comunque far sentire forte ai ragazzi l’attenzione che meritano e dare loro una gratificazione per il bellissimo risultato raggiunto in un anno, fra l’altro, così particolare per la scuola”, afferma Paolo Mongardi, presidente del Comitato locale di Imola de La Bcc.

Un’immagine dell’edizione 2019 di “100/100 – Diamo valore ai giovani”

“La cerimonia di premiazione delle ragazze e dai ragazzi era diventato un appuntamento da non mancare perché trasmetteva freschezza, fiducia e speranza nel futuro – commenta Amilcare Renzi, segretario di Confartigianato Bologna Metropolitana -. L’anno particolare che stiamo vivendo ci priva di questo appuntamento, ma anche per questo è importante che l’iniziativa non si fermi, che continui anche se con modalità diverse. i giovani diplomati hanno dovuto mettere in campo ogni risorsa per superare gli ostacoli di un esame affrontato senza punti di riferimento e senza possibilità di confrontarsi fra di loro, su un appuntamento così importante per la propria vita. La nostra Associazione augura loro di vivere il futuro con lo stesso coraggio e la stessa passione, sia che scelgano lo studio universitario sia che decidano di fare impresa, offrendo nuove opportunità di ricchezza e lavoro per il territorio. E in questo percorso noi saremo loro vicini”.

“Mi piace in questa occasione anticipare che in concomitanza con ottobre ‘Mese dell’Educazione Finanziaria’, – afferma Marco Rossi, capo area territoriale di Imola de La Bcc – la banca realizzerà delle video pillole di educazione finanziaria. Protagonisti saranno i giovani dipendenti della Banca che, con il loro linguaggio chiaro ed immediato tratteranno tematiche di interesse, come la previdenza, gli investimenti sostenibili, l’economia circolare per aiutare i giovani a costruire un futuro consapevole.”