Si conferma che il Consiglio dei Ministri ha approvato oggi, giovedì 13 dicembre, il DL Semplificazione senza modifiche al’art. 23, pertanto l’abrogazione definitiva del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti SISTRI a partire dall’1 gennaio 2019 è confermata.

Di conseguenza da tale data non saranno pertanto dovuti i contributi previsti da legge.

Oltre alla soddisfazione di “mandare in pensione” un sistema che non ha mai funzionato e che per anni ha gravato sulle imprese, Confartigianato è già impegnata insieme alle altre principali Associazioni nella definizione di un nuovo sistema di digitalizzazione di tutti gli adempimenti cartacei sui rifiuti che sostituisca e superi il SISTRI; già il prossimo 20 dicembre saremo al tavolo dell’Albo gestori ambientali
presso il Ministero dell’Ambiente per presentare le nostre proposte per l’implementazione del nuovo sistema.

Share This