Si comunica che a partire dall’1 giugno 2019, per la compilazione e l’inoltro delle richieste di rilascio dei certificati d’origine, tutti i soggetti iscritti al Registro Imprese dovranno effettuare l’accesso alla piattaforma Cert’o, che consente all’utente, una volta compilata e inoltrata la domanda, di monitorare lo stato della pratica e di essere a conoscenza in tempo reale dell’avvenuta chiusura dell’istruttoria. A deciderlo è stato il Ministero dello Sviluppo Economico.

Con Cert’o, il servizio gratuito dedicato alle aziende e agli intermediari per l’invio on line delle richieste, la compilazione del documento avviene attraverso una procedura informatica al termine della quale i dati del Certificato e i documenti da allegare sono trasmessi via internet per consentire l’istruttoria da parte della Camera di commercio a un apposito Sportello telematico camerale. Questa nuova modalità consente di trasmettere telematicamente, direttamente dalla propria azienda, la richiesta del Certificato estero con l’utilizzo della firma digitale e di eseguirne in modalità elettronica anche il pagamento con un conseguente risparmio di tempo e di denaro per le imprese che operano con l’estero.

L’ufficio camerale verifica la correttezza della documentazione e invia, via web, l’avviso di emissione regolare del certificato invitando il richiedente a recarsi presso la sede per il solo ritiro del documento.

(Fonte Unioncamere)

Share This