Home 9 News 9 Imposta di soggiorno, in scadenza il 30 giugno la dichiarazione telematica

Imposta di soggiorno, in scadenza il 30 giugno la dichiarazione telematica

23 Giu 2022 | News

imposta di soggiorno portiere concierge albergo

Tutte le strutture ricettive operanti nei territori dei comuni che hanno introdotto l’imposta di soggiorno dovranno, entro il prossimo 30 giugno, inviare il rendiconto relativo agli anni 2020 e 2021. 

La dichiarazione deve essere trasmessa dai gestori di tutte le strutture ricettive che sono tenute ad incassare l’imposta di soggiorno. Chiamati a ciò dunque non solo alberghi, affittacamere e B&B, ma anche residenze turistico-alberghiere, campeggi e villaggi turistici, case per ferie, ostelli, case e appartamenti per vacanze, appartamenti ammobiliati per uso turistico, agriturismi, strutture di turismo rurale, immobili destinati alla locazione breve etc..

Come compilare la dichiarazione telematica per l’imposta di soggiorno

Per compilare e trasmettere la dichiarazione occorre accedere all’area del sito dell’Agenzia delle Entrate nella quale è presente la procedura telematica, prima di tutto autenticandosi:

  • i privati tramite SPID
  • le aziende tramite CNS, SPID o Credenziali del titolare/legale rappresentante

All’interno dell’area riservata, occorre cliccare il ‘tasto’ Servizi e poi scegliere la ‘categoria’ Dichiarazioni, infine cliccare su Dichiarazione telematica imposta di soggiorno

Le dichiarazioni annuali vanno inserite indicando le presenze e i totali per trimestre.

Per qualsiasi informazione o per supporto nell’inserimento dei dati non esitare a contattare il nostro ufficio più vicino a te.

Chi deve pagare l’imposta di soggiorno

L’imposta ricade su chi alloggia nelle strutture ricettive sopradescritte senza essere residente nel comune.

L’imposta è dovuta nel limite massimo di cinque pernottamenti consecutivi, effettuati anche in due o più strutture ricettive. In tal caso spetta a chi soggiorna provare al gestore della nuova struttura di aver pagato l’imposta per i pernottamenti precedenti, mostrando la ricevuta che dimostra il pagamento.

In caso di ripetuti e sistematici pernottamenti effettuati all’interno dello stesso mese solare, l’imposta si applica soltanto ai primi cinque pernottamenti.

imposta di soggiorno portiere concierge albergo