La «Torre Lasie» ha fatto il pieno. In tantissimi hanno partecipato, sabato 6 ottobre, all’evento inaugurale del Centro direzionale Lasie. Non meno di mille persone, e la stima è sicuramente per difetto, fin dal taglio del nastro (avvenuto alle ore 15) il nuovo edificio è stato preso d’assalto. Una festa resa unica dall’esperienza multisensoriale che ha accompagnato la visita: ben otto piani (su 11) per ogni senso, incluso il sesto, con intrattenimenti per tutti: degustazioni, massaggi, area lounge, musica ed eventi culturali.

Alle ore 15, Federica e Luca Zini, titolari dell’impresa Zini Elio, costruttrice della Torre, hanno visto il battesimo ufficiale della loro opera, con il taglio del nastro a cura dell’asseossore Daniele Montroni. Sono intervenuti: l’onorevole Raffaello De Brasi, il presidente di Legacoop Giuliano Poletti, il consigliere della Regione Emilia Romagna Daniele Manca e il vescovo di Imola Tommaso Ghirelli. Proprio pochi minuti prima del taglio del nastro, hanno fatto capolino le due celebrità: Raffaello Balzo e Ludmilla Radchenko. L’uno a catalizzare gli sguardi femminili, l’altra ad attirare l’attenzione degli uomini arrivati per ammirare da vicino la bellezza russa. Sia Raffaello che Ludmilla hanno fatto la felicità di tutti gli ammiratori con autografi e foto ricordo. Le due star hanno visitato tutti i piani della «Torre Lasie», dimostrandosi attratti (e quasi desiderosi) di provare le molteplici esperienze sensoriali offerte nel pomeriggio imolese.

>> Vai alla galleria fotografica

Share This