C’è tempo fino a sabato 22 giugno per l’invio alle Camere di commercio del MUD, il Modello unico di dichiarazione ambientale, che riguarda i rifiuti prodotti e gestiti nel corso del 2018 e per la produzione di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Aee) nello stesso periodo.

Il Modello unico di dichiarazione ambientale è lo strumento per comunicare annualmente al Catasto rifiuti i dati che, elaborati statisticamente, consentono di pianificarne la gestione. Istituito con la legge 70/1994, consente di presentare alla Camera di commercio competente per territorio i dati sui rifiuti prodotti e gestiti da imprese ed enti nell’anno precedente. Si aggiunge la comunicazione sulle Aee. Il Mud va presentato per ogni unità locale.

Sono escluse le imprese agricole previste dall’articolo 2135 del Codice civile e gli esercenti attività che ricadono nell’ambito di alcuni codici Ateco  (come barbiere e parrucchiere, istituti di bellezza, tatuaggio e piercing). Sono inoltre esclusi i produttori di rifiuti pericolosi non inquadrati in un’organizzazione di un ente o di un’impresa. Il Mud si compone di sei comunicazioni: rifiuti; veicoli fuori uso; imballaggi; rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee); rifiuti urbani, assimilati e raccolti in convenzione; produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Aee).

Per qualsiasi informazione non esitare a contattare il nostro Servizio ambiente e sicurezza chiamando il numero verde 800 53 30 60

(Fonte Unioncamere)

Share This