Confartigianato contro l’abusivismo nel settore del Wellness

16 Mar 2020 | Assimprese news, News

parrucchieri centri estetici benessere wellnessCon l’emanazione del Dpcm dell’11 marzo i centri estetici, parrucchieri e operatori del wellness hanno abbassato le saracinesche, a garanzia di un maggior controllo sulla diffusione del Coronavirus, così come molte altre attività commerciali e di servizi. Per questo motivo Confartigianato Bologna Metropolitana lancia un allarme contro l’abusivismo nel settore del Wellness, che in queste ore infligge un ulteriore colpo agli operatori della categoria.

“Questo è il momento giusto per cominciare a rispettare le regole e il proprio corpo – commenta Amilcare Renzi, segretario di Confartigianato Bologna Metropolitana -. In questi giorni è giusto ricordare che le imprese di acconciatura ed estetica operano nel rispetto delle regole, sia dal punto di vista della formazione obbligatoria sia per quanto riguarda i requisiti igienico-sanitari dei locali, a salvaguardia della salute dei propri clienti. Per questo osservano le regole e restano chiusi in osservanza dei decreti. Chi opera in deroga alle regole è un pericolo. Per questo diciamo di fare attenzione agli abusivi del benessere: fanno male al corpo e all’economia”.

I nostri uffici sono a tua disposizione per qualsiasi informazione