Al termine di un lungo dibattito, a cui Confartigianato regionale Emilia-Romagna ha dato il suo fondamentale contributo, nei giorni scorsi si è finalmente dato il via libera alla realizzazione del Passante di Bologna, nonché alla Bretella Campogalliano-Sassuolo, due delle opere che furono oggetto della manifestazione milanese ‘Quelli del Sì’ dello scorso novembre. Due opere, fra le molte che aspettano di essere sbloccate, che l’Associazione ritiene fondamentali per far ripartire l’economia del territorio e del Paese. 

“È con vivo piacere e orgoglio che mercoledì 20 marzo 2019, il nostro Presidente regionale Marco Granelli ha accolto, dalla voce del Sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti, Michele Dell’Orco a Roma, la notizia della decisione da parte del Ministero di far partire i lavori per il Passante di Bologna e per la Bretella Campogalliano – Sassuolo. Si conclude quindi con una vittoria, un periodo della nostra storia che ha visto la Segreteria e la Presidenza della nostra Associazione regionale, e le Associazioni territoriali, impegnate in un dialogo, serrato e propositivo, con le istituzioni regionali e nazionali, per poter approdare a una soluzione che fosse realmente a favore delle imprese e dei cittadini. Una soluzione di cui oggi ci dichiariamo soddisfatti e che certamente, grazie anche al grande lavoro svolto da Confartigianato in tutte le sedi istituzionali e in tutti i terrritori coinvolti, porterà benefici all’economia del territorio e al benessere delle famiglie e delle imprese che rappresentiamo”, hanno commentato Amilcare Renzi, segretario di Confartigianato Bologna Metropolitana nonché segretario regionale di Confartigianato Imprese Emilia-Romagna, e Marco Granelli, presidente di Confartigianato Emilia-Romagna nonché vice presidente vicario di Confartigianato nazionale.

Share This