Piano territoriale metropolitano, le osservazioni di cittadini e associazioni

26 Ago 2020 | News

piano territoriale metropolitano area bologna

Fino al 17 ottobre è possibile inviare le proprie osservazioni e considerazioni sulla proposta di Piano Territoriale Metropolitano assunta il 15 luglio scorso dal sindaco della Città metropolitana Virginio Merola. Enti territoriali, portatori di interesse, cittadini e associazioni possono dunque presentare le proprie idee utilizzando il modulo online, sempre disponibile sul sito dove sono pubblicate anche le istruzioni da seguire per la compilazione.

Il Piano territoriale metropolitano

I documenti della proposta di Piano e gli elaborati che costituiscono il documento di VALSAT, sono consultabili sul sito dedicato al PTM.

Il Piano Territoriale Metropolitano è uno strumento nuovo che disegna gli scenari di sviluppo della Città Metropolitana di Bologna. L’obiettivo del PTM è quello di ottenere un territorio sostenibile e resiliente, attrattivo, in cui la tutela dell’ambiente, la bellezza dei luoghi urbani e naturali, il lavoro e l’innovazione possono trovare una sintesi unitaria e propulsiva.

Il Piano Territoriale Metropolitano si pone come uno strumento chiamato a governare il territorio e a garantire la tutela dei servizi eco-sistemici, promuovere la rigenerazione urbana, contrarre il consumo di suolo e ridistribuire le risorse su tutto il territorio metropolitano, a salvaguardia delle specificità locali e a contrasto delle fragilità. Tutelare il suolo, garantire la sicurezza del territorio e delle persone, assicurare inclusione e vivibilità; attrarre investimenti sostenibili; valorizzare la montagna e la pianura più periferica: queste le sfide del nuovo Piano.

Terminata la raccolta e l’esame delle osservazioni presentate, tenendo conto anche degli esiti delle altre forme di consultazione già svolte, il Consiglio metropolitano adotterà il Piano che verrà trasmesso al Comitato Urbanistico Regionale per l’espressione del parere di competenza per arrivare poi all’approvazione definitiva a marzo 2021.

 

piano territoriale metropolitano area bologna