Riduzione Tari per le attività produttive del comune di Imola

22 Set 2020 | News

Il Commissario straordinario del Comune di Imola ha approvato in data 11 settembre la delibera contenente le agevolazioni tariffarie per le Tari relativamente all’anno 2020, a seguito dell’emergenza sanitaria da Covid-19, a favore delle utenze non domestiche, quindi aziende e attività commerciale colpite pesantemente dalla crisi economica – sanitaria.

La riduzione tariffaria, rapportata all’arco temporale di 12 mesi, da applicare sulla quota variabile tariffaria, è stimata complessivamente in 509.272 euro.

LE RIDUZIONI IN DETTAGLIO

In particolare per la Tassa sui rifiuti si prevedono i seguenti fattori di riduzione:
a) riduzione del 15% da applicare sulla quota variabile tariffaria per autosaloni, abbigliamento, cartolerie, librerie.
b) riduzione del 25% da applicare sulla quota variabile tariffaria per biblioteche, cinematografi, teatri, impianti sportivi, negozi di calzature, filatelia, tende, tappeti, tessuti, cappelli, antiquariato, banchi di mercato beni durevoli, attività artigianali tipo botteghe: parrucchiere, barbiere, estetista, discoteche, scuole, associazioni, luoghi di culto, campeggi, alberghi con o senza ristorante, negozi altri beni durevoli, attività artigianali tipo botteghe: falegname, idraulico, fabbro, elettricista, carrozzeria, autofficina, elettrauto, commercio all’ingrosso e al dettaglio e riparazione di autoveicoli e motocicli, attività industriali con capannoni di produzione, attività artigianali di produzione beni specifici, ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie, pub, mense, birrerie, hamburgherie, bar, caffè, pasticceria, fiori e piante, pizza al taglio.

La stessa riduzione del 25% è applicata anche alle attività a cui non è stata applicata la riduzione in automatico e che dichiarino di avere sospeso l’attività per un periodo minimo di 60 giorni, dietro idonea autocertificazione attestante la predetta situazione secondo lo schema che sarà adottato dall’ufficio Tributi associato e reso disponibile sul sito dell’ente, da inviarsi all’indirizzo mail dedicato del Comune interessato, entro il 10/10/2020 per l’inserimento nell’avviso di pagamento con scadenza al 2/12/2020 e comunque entro il 31/10/2020 per l’applicazione in successivo avviso a conguaglio.

MODALITA’ DI EROGAZIONE

L’agevolazione verrà concessa d’ufficio e riguarderà i contribuenti che, a seguito del loro codice ateco, hanno dovuto osservare il periodo di chiusura per lockdown. L’ ufficio Tributi associato, incrociando i codici ateco di coloro che sono stati soggetti a chiusura, ha redatto una lista di contribuenti che avranno diritto all’agevolazione. La lista verrà pubblicata sul sito dell’ufficio stesso e coloro che si troveranno all’interno della lista avranno già l’agevolazione compresa nella rata in pagamento il 2 dicembre 2020.

Nel caso in cui il contribuente non si trovasse all’interno della lista occorrerà scaricare dal sito dell’Ufficio la modulistica (ora non ancora disponibile) per richiedere l’agevolazione che sarà poi inserita successivamente.

Per ulteriori informazione e per le pratiche di accesso alla riduzioni tariffarie non esitare a contattare l’ufficio di Confartigianato Bologna Metropolitana più vicino a te.