Confartigianato Bologna Metropolitana organizza due incontri gratuiti, dedicati agli imprenditori interessati dalla riforma dello scontrino fiscale elettronico, per fare chiarezza sull’obbligo che, a partire dall’1 gennaio 2020, interesserà tutti i commercianti obbligati all’emissione di scontrino fiscale. Relatori dei due incontri saranno Maria Zanotti e Lucio Brucchieri, dell’ufficio fiscale di Confartigianato.

Gli incontri si terranno con questo programma, dalle ore 17.30 alle ore 19.30:

Imola – martedì 29 ottobre 2019, Casa delle Imprese, via Amendola 56/D.
Bologna – mercoledì 30 ottobre 2019, Confartigianato Bologna Metropolitana – Emilia Imprese, via delle Lame 102  

I posti sono limitati: si consiglia di prenotare scrivendo una e-mail alla segreteria di direzione oppure telefonando al numero verde 800 53 30 60, indicando la data e la sede preferita.

A partire dal prossimo anno il classico scontrino di carta sparirà e sarà sostituito dalla trasmissione elettronica dei dati necessari ai fini fiscali: i corrispettivi giornalieri. Queste le operazioni contemplate nella normativa:

  • cessioni di beni effettuate in locali aperti al pubblico
  • cessioni di beni effettuate in spacci interni
  • vendite mediante apparecchi di distribuzione automatica
  • vendite per corrispondenza, a domicilio o in forma ambulante
  • prestazioni alberghiere
  • somministrazioni di alimenti e bevande effettuate dai pubblici esercizi
  • somministrazioni di alimenti e bevande effettuate nelle mense aziendali
  • prestazioni di trasporto di persone

I commercianti e gli esercenti la cui attività rientra nell’elenco di cui sopra dovranno dotarsi di registratori di cassa telematici per registrare e inviare i dati degli scontrini elettronici al fisco.

Share This