Con la conversione in legge del decreto “Bersani” (Decreto Legge 223/2006 convertito in Legge 4 agosto 2006 n.248) entra definitivamente in vigore dal 1° ottobre 2006 l’obbligo per i titolari di azienda (lavorazioni edili, installazione di impianti, ecc.) di dotare ogni lavoratore occupato in cantiere di un apposito tesserino di riconoscimento.  Il medesimo obbligo è previsto per i lavoratori autonomi che sono tenuti a provvedere per conto proprio.
Le sanzioni previste per il datore di lavoro vanno da 100 a 500 euro per ciascun lavoratore privo di tessera e da 50 a 300 euro per i lavoratori che non la espongono.
Diverse richieste di chiarimento sono giunte al Ministero del Lavoro sull’uso di tali tessere di riconoscimento, in particolare sulle modalità di esposizione. L’orientamento del Ministero verrà prontamente comunicato.
I datori di lavoro con meno di dieci dipendenti potranno assolvere all'obbligo mediante annotazione, su apposito registro di cantiere vidimato dalla Direzione Provinciale del Lavoro territorialmente competente da tenersi sul luogo di lavoro, degli estremi del personale giornalmente impiegato nei lavori. A nostro avviso si tratta di un’alternativa di non semplice gestione e pertanto sconsigliata in quanto ci appare più semplice dotare i dipendenti della tessera di riconoscimento.

CONFARTIGIANATO ha predisposto un apposito servizio per la realizzazione delle tessere di riconoscimento che prevede la stampa elettronica di un badge con dati e foto (tipo la patente o la carta d’identità a tessera).
I dipendenti si dovranno quindi recare presso i ns uffici per la foto realizzata tramite fotocamera digitale e la predisposizione simultanea del badge di riconoscimento.
Il servizio sarà poi mantenuto per i nuovi assunti.

Le imprese si debbono rivolgere ai nostri uffici per la sua realizzazione e la Confartiginato ha gia attivato il servizio, i referenti sono la  D.ssa Simona Bonfatti e Katiuscia Manfredini. Numero verde 800533060.

Share This