Moltissimi gli artigiani bolognesi di Confartigianato presenti a Milano per la manifestazione “Quelli del Si”, organizzata da Confartigianato nazionale il 13 dicembre scorso, per chiedere al Governo di sbloccare le grandi opere, a partire dal Passante metropolitano.

Una manifestazione molto riuscita (erano oltre 2 mila i partecipanti da tutta Italia), durante la quale i relatori hanno ribadito le necessità e le urgenze del Paese: migliori e più sicure infrastrutture – “Occorre tenere in maggior considerazione la fase delle manutenzioni” -, una politica che non guardi all’assistenzialismo ma alla crescita – “Chiediamo il lavoro di cittadinanza e non il reddito di cittadinanza” -, e politiche che rimettano in moto lo sviluppo del Paese partendo dallo sviluppo delle imprese. “Oggi – ha commentato il presidente di Confartigianato Giorgio Merletti –, diamo voce a 4,4 milioni di piccole imprese con 10,8 milioni di addetti. Rappresentiamo il 65% del totale degli occupati delle imprese italiane. Siamo ‘Quelli del sì’ perché vogliamo continuare a creare sviluppo e lavoro, a portare il made in Italy nel mondo. I nostri ‘sì’ sono altrettanti incitamenti al Governo a realizzare le condizioni per la crescita del Paese, a cominciare dalle infrastrutture fisiche e immateriali”.

Share This