Dpcm 7 settembre: proroga delle misure di contenimento Covid-19

9 Set 2020 | Coronavirus, News

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il Dpcm 7 settembre e relativi allegati che prorogano al 7 ottobre le misure precauzionali per contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19 contenute nel Dpcm 7 agosto 2020.

Un Dpcm che non inasprisce le misure del precedente decreto, ma nemmeno rallenta la presa, infatti vengono confermate tutte le restrizioni già stabilite in agosto. Non vi saranno deroghe nemmeno per qualsiasi evento sportivo che resterà chiuso al pubblico, così come chiuse resteranno le discoteche. Continua il divieto di assembramento con l’obbligo del distanziamento sociale di almeno un metro. Il tutto per evitare, come ha dichiarato Conte, un ulteriore lockdown generalizzato.

Pertanto rimane obbligatorio dell’uso della mascherina al chiuso e all’aperto dove non è possibile mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro tra le persone. Viene confermata la riapertura delle scuole di ogni ordine e grado secondo i rispettivi calendari, demandando alle istituzioni scolastiche la predisposizione di ogni misura utile all’avvio nonché al regolare svolgimento dell’anno scolastico 2020/2021, anche sulla base delle indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di Sars-Cov-2, elaborate dall’Istituto superiore di sanità.

Confermati i tamponi per chi rientra dalle vacanze o permanenza da Grecia, Malta, Spagna e Croazia.

Un allegato specifico è dedicato ai trasporti: bus, navi, treni, con i limiti di capienza dei mezzi pubblici e scuolabus all’80% e l’obbligo delle mascherine. Gli scuolabus, invece, potranno viaggiare con la capienza massima consentita solo nei casi in cui il tempo di permanenza degli alunni sul mezzo non supera i 15 minuti.

Vi sarà la possibilità di ricongiungimento tra coniugi e tra persone non conviventi, ma con un legame affettivo stabile, che vivono in Stati differenti.